Seleziona una pagina

Google Ads è il luogo ideale in cui i clienti possono trovare il tuo prodotto o servizio.
Tuttavia, gli annunci di ricerca di Google possono essere un po ‘più difficili da comprendere rispetto ad altre piattaforme pubblicitarie come i social media.


Search Engine Marketing (SEM) può essere intimidatorio, ma una volta imparate le basi e alcuni consigli degli esperti, sarai pronto per entrare!
Qui su HighOnDigital, siamo specializzati nel guidare gli utenti attraverso funnel di vendita, che include il traffico verso il funnel.

Esistono tre tipi di traffico:

  • Traffico che controlli: da annunci a pagamento o altre fonti in cui controlli come e dove l’utente atterra.
  • Traffico che non controlli: traffico organico o traffico dai blog di altri in cui non puoi controllare dove atterrerà l’utente.
  • Traffico di tua proprietà: elenchi di posta elettronica, clienti e follower a cui puoi inviare contenuti ed offerte specifici.

Gli annunci di ricerca di Google rientrano nel traffico che controlli perché decidi dove gli utenti finiscono sul tuo sito. È fondamentale sfruttare il traffico che controlli dalle tue campagne di Google Ads ottenendo gli indirizzi email dei visitatori attraverso una pagina di compressione e trasformandoli in traffico di tua proprietà.

In questo articolo, ti forniremo alcuni dei nostri migliori consigli per fare pubblicità su Google.

Nozioni di base su Google Ads
Ci sono un paio di cose che sono importanti da capire su Google Ads prima di immergerti nella piattaforma.

Targeting
Prima di tutto, con SEM, non paghi per mostrare annunci a determinati gruppi demografici o gruppi. Fai offerte per parole chiave, il che significa che quando qualcuno inserisce una query di ricerca che corrisponde alla tua parola chiave, il tuo annuncio verrà visualizzato.

Quando fai offerte per parole chiave, scegli su quale tipo di corrispondenza desideri fare offerte.

Le opzioni sono:

  • Corrispondenza esatta: la parola chiave esattamente come l’hai digitata.
  • Corrispondenza generica: qualsiasi query di ricerca che include qualsiasi parola della parola chiave in qualsiasi ordine
  • Corrispondenza generica: query di ricerca che includono ogni parola della parola chiave, ma non necessariamente nell’ordine corretto e con parole tra
  • Corrispondenza frase: variazioni del termine con la parola chiave intatta ma con parole extra prima o dopo la parola chiave.

Struttura
La struttura della campagna in Google Ads può essere fonte di confusione se non sai come definiscono i termini che utilizzano. La struttura è suddivisa nelle seguenti parti, a partire dal livello più alto:

  • Account
  • Campagna
  • Gruppo di annunci
  • Parole chiavi

Abbiamo già menzionato le parole chiave. Sono il livello su cui fai offerte. Pertanto, maggiore è il numero di parole chiave su cui fai offerte, più dovrai spendere per mostrarti ogni volta che vengono cercate.I gruppi di annunci sono gruppi di annunci e parole chiave simili che si sceglie di combinare e condividere con target simili.

Quando un utente cerca una delle parole chiave nel gruppo, uno degli annunci nel gruppo verrà visualizzato in modo casuale. Le campagne sono gruppi di gruppi di annunci. Ogni campagna coprirà un argomento più ampio, con i gruppi di annunci che contengono argomenti secondari.

Offerta
Le offerte funzionano come un’asta, quindi chiunque abbia l’offerta più alta e l’annuncio della migliore qualità ottiene la prima posizione.

Google definisce il punteggio di qualità dell’annuncio come una combinazione di queste tre caratteristiche:

  • Rilevanza per la parola chiave
  • CTR “click-through rate” previsto
  • L’esperienza del utente sulla pagina di destinazione

Questi tre fattori sono combinati con la tua offerta per determinare il ranking dell’annuncio.

La percentuale di clic (CTR) sugli annunci della rete di ricerca scende quasi in modo esponenziale dal rango 1 al rango 2 e da 2 a 3, quindi è importante posizionarsi il più in alto possibile.

Per assicurarti di avere punteggi di alta qualità, assicurati che i tuoi annunci utilizzino la parola chiave e altre parole pertinenti all’argomento. Comunicare valore all’utente in modo che desiderino fare clic sul tuo annuncio e creare una pagina di destinazione che gli utenti possano comprendere facilmente.

ClickFunnels è un modo semplice ed efficace per creare landing page che guideranno l’utente attraverso la vendita, creando un’esperienza utente eccezionale.

Suggerimenti per il successo con Google Ads

Scelta delle parole chiave giuste

Il concetto di offerta per parole chiave può essere estraneo ai titolari di aziende senza esperienza con SEM, ma è facile accedervi con la giusta strategia.

La chiave per scegliere le parole chiave è mettersi nei panni dell’utente. Cosa digiteresti in Google se avessi bisogno del prodotto o del servizio che stai vendendo? Pensa alle parole chiave che le persone usano per cercare il problema che il tuo prodotto o servizio risolve e le parole chiave che userebbero per cercare la soluzione.

Questi sono i tipi di parole chiave su cui dovresti fare offerte.

Se la tua attività è nuova, le probabilità sono che nessuno cercherà il tuo marchio, ma dovresti considerare di fare offerte su di esso se vuoi aumentare la consapevolezza del marchio o se il tuo marchio è noto ad alcune persone che potrebbero cercarlo. Potresti anche avere concorrenti che fanno offerte per il tuo marchio. In tal caso, ti consigliamo di recuperare lo spazio pubblicitario.

Google Ads ha uno strumento di pianificazione delle parole chiave che puoi utilizzare per scoprire quante ricerche al mese ha una query di parole chiave e quanto costa competere per i termini. Lo strumento può anche aiutarti a trovare più parole chiave correlate al tuo prodotto o servizio.

Utilizzando le pagine di destinazione giuste

La pagina di destinazione può creare o interrompere la tua campagna di annunci Google.
Potresti avere grandi annunci che inducono gli utenti a fare clic, ma se la pagina su cui atterrano è confusa, rimbalzeranno dalla pagina, torneranno ai risultati di ricerca e probabilmente faranno clic sull’annuncio di un concorrente.

Con la pubblicità (PPC) “pay-per-click” come Google Ads, paghi ogni volta che qualcuno fa clic, non ogni volta che qualcuno acquista. Quindi, se le persone fanno clic sui tuoi annunci ma poi rimbalzano dalla tua pagina di destinazione confusa, sarebbe un orribile spreco di denaro.

Questo è il problema esatto che ClickFunnels risolve!

La creazione di landing page in modo tradizionale richiede sviluppo e progettazione del Web, il che richiede molto tempo, impegno e denaro. Ecco perché molti proprietari di piccole imprese senza grandi budget finiscono con landing page che confondono gli utenti, facendoli rimbalzare e, a loro volta, sprecando i loro dollari di marketing. ClickFunnels è un software che semplifica la creazione di pagine di destinazione personalizzate che sembrano belle e che gli utenti possono capire.

La creazione di una landing page con ClickFunnels non richiede codifica o design, quindi puoi risparmiare tempo per una volta come imprenditore impegnato! Le pagine di destinazione sono realizzate per semplificare il processo di acquisizione di lead e vendite.

Ogni landing page è stata creata per garantire che gli utenti non si confondano su cosa fare o dove andare per diventare un cliente. I visitatori verranno guidati attraverso il processo di vendita in modo da non perdere clienti lungo il percorso a causa di un sito Web confuso.

Trasformare il traffico che controlli in traffico di tua proprietà

Il traffico di proprietà è costituito da elenchi di posta elettronica, clienti, follower o chiunque abbia fornito le proprie informazioni di contatto in modo da poter ora inviare loro newsletter e offerte specifiche.

L’unico modo per ottenere il traffico di proprietà è trasformare gli altri due tipi di traffico in traffico di tua proprietà. I suggerimenti sopra ti aiuteranno ad attirare utenti sul tuo sito, ma questo è solo il primo passo.

ClickFunnels è un modo per garantire che gli utenti siano guidati attraverso il processo di vendita, diventando traffico di tua proprietà. Ad esempio, quando un utente fa clic sul tuo annuncio Google, può indirizzarlo a una pagina di compressione con un invito all’azione che li incoraggia a inserire il proprio indirizzo email in cambio del valore che gli fornirai.

Quindi, anche se non effettuano un acquisto oggi, puoi inviare loro newsletter e offerte via email in modo che si ricordino di tornare e fare un acquisto in futuro. Se non stai trasformando con successo il traffico che controlli in traffico di tua proprietà, perdi molte potenziali vendite nel tempo.

Se sei pronto per iniziare a sfruttare il traffico che controlli, prova la versione di prova di 14 giorni di ClickFunnels!

Ricevi una consulenza GRATUITA di 30 minuti